Disastri naturali e displacement, qualche dato

Nel 2012 sono state 32,4 milioni le persone costrette a lasciare le proprie case per calamità naturali, come emerge dal rapporto Global Estimates 2012: People displaced by disasters dell’Internal Displacement Monitoring Centre (IDMC).world map - global estimates 2012

I disastri climatici influenzano la mobilità delle persone, favorendo la delocalizzazione: nel 2012 il 98% degli sfollamenti interni è stato causato da eventi climatici. I continenti maggiormente colpiti sono l’Asia e l’Africa, in cui le conseguenze di inondazioni e siccità sono aggravate da fame, violenza e povertà.

Ne ha parlato il Corriere della Sera nella giornata mondiale dell’ambiente.

Annunci